Come trovare i migliori ultrabook del 2017

come scegliere il miglior ultrabook

Un ultrabook è un notebook caratterizzato da linee sottili e in grado di assicurare prestazioni di alto livello: insomma, un portatile di alta gamma, per di più impreziosito da un design elegante e di classe. Privo di supporto ottico, l’ultrabook è concepito in modo specifico per essere portato in giro, come dimostrato dalla sua particolare leggerezza. Oggi trovare sul mercato i migliori ultrabook del 2017 non è semplice: non perché le proposte siano poche, ma – al contrario – perché l’offerta si è saturata a tal punto che i consumatori rischiano di non sapere come orientarsi.

Quali caratteristiche prendere in considerazione

La scheda tecnica di un ultrabook è di livello molto alto, come dimostra il fatto che la CPU del modello più entry-level è una Intel Core i5. A differenziare i vari modelli, più delle prestazioni del processore, è lo storage, vale a dire la quantità di spazio che viene messa a disposizione. Al posto del tradizionale hard disk è presente un disco a stato solito, il cosiddetto SSD: il disco fisso, infatti, presenta uno spessore eccessivo per trovare spazio in un dispositivo dal corpo estremamente sottile. Lo spazio di archiviazione interno, in ogni caso, può essere espanso con il ricorso a un hard disk esterno. Anche la dimensione dello schermo è uno dei parametri che è bene prendere in esame per valutare i diversi modelli: in linea di massima i pannelli non superano i 14 pollici, per assicurare una portabilità ottimale, e solo pochi ultrabook arrivano a 15 pollici.

L’aspetto esteriore, poi, è un fattore che viene valutato in modo soggettivo, ma che non può essere trascurato: negli ultrabook non contano solo lo spessore e la silhouette, ma anche il design complessivo e la presenza di cornici ai bordi dello schermo, proprio come accade per gli smartphone più recenti. Vale la pena di sapere, invece, che non è quasi mai presente una scheda grafica dedicata: questo significa che gli ultrabook non sono certo gli apparecchi migliori che possono essere utilizzati per divertirsi con i videogame.

Qualche modello

Uno dei modelli più interessanti in commercio al momento è il Macbook Air 13 base, che pur essendo uscito già da un paio di anni è garanzia di qualità e di affidabilità: il merito è, tra l’altro, dell’ottimizzazione di OS X Yosemite, che contribuisce a offrire un’autonomia di 12 ore. Il form-factor particolarmente piatto e il ricorso all’alluminio come materiale principale sono solo due dei motivi per cui può essere un’idea intelligente quella di acquistare questo ultrabook, che ha un peso di 1 chilo e 400 grammi e uno spessore di 1 centimetro e 7 millimetri. La CPU dual-core è un Intel Core i5-5250U, che per i carichi di lavoro più consistenti può raggiungere i 2.7 GHz in burst, mentre la Ram è da 4 giga. Lo storage interno è pari a 128 giga, il display è di 13.3 pollici e la risoluzione è pari a 1440 x 900 pixel.

Chi non è abituato a usare i prodotti della Apple può optare, invece, per l’Asus ZenBook UX310UQ, che si fa apprezzare per il suo costo contenuto e per la sua portabilità. A dispetto di cornici non troppo sottili, lo schermo IPS da 13.3 pollici denota un impatto visivo più che gradevole, mentre la retroilluminazione della tastiera sulla dock inferiore è un dettaglio sempre utile. Lo spessore è di 2 centimetri e 2 millimetri, mentre esplorando la scheda tecnica si scopre che il processore è un Intel Kaby Lake di ultima generazione che nelle fasi di lavoro più pesanti può arrivare a 3.5 GHz. La memoria interna è di 512 giga, con la Ram di 8 giga; da notare la disponibilità di una scheda grafica dedicata, la Nvidia GeForce GT 940MX, e l’uscita HDMI, che permette di trasmettere il segnale su un televisore o comunque su uno schermo di maggiori dimensioni.

Informazioni su Andrea Signorini
Amante di tutto ciò che è tecnologia, dal vintage alle invenzioni . Informo i lettori con news in tempo reale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*