Con AirBar il monitor del PC diventa touch screen

Si tratta di una striscia magnetica che trasforma lo schermo del notebook senza installare software esterni: ecco come funziona.

Che cos’è AirBar

Avere un notebook è bellissimo: intanto, si può scrivere, navigare in Internet e soprattutto lavorare. Ma capita di volerlo trasformare in un tablet, ma manca il requisito fondamentale, ovvero lo schermo touch screen. Sì, sarà anche un capriccio, ma i vecchi modelli di pc portatile ( e chi li possiede sa benissimo di cosa sto parlando) è un miracolo se hanno ancora tutti i tasti della tastiera. Certo, esiste la cosiddetta tastiera virtuale, ma chi si rende conto di quanto tempo ci può volere per scrivere una mail in questo modo? Sarebbe tutto più semplice se il monitor si potesse attivare con il solo tocco delle dita. Si potrebbe reclinare lo schermo e iniziare a digitare tasto per tasto all’impazzata, finendo in un batter d’occhio. Delle due l’una: o ci si accontenta di quello che si ha, oppure si decide di cambiare dispositivo e comprarsi un notebook convertibile moderno e molto costoso. E, se si è in mancanza di liquidità, si suggerisce di leggere su https://www.coinobservers.com/it e investire per guadagnare e arrotondare i propri risparmi, almeno quanto basta per questo acquisto. O, per evitare lo sbattimento di eseguire backup e di trasferire i dati sul nuovo device, si può pensare di acquistare AirBar. Si tratta di una striscia magnetica da collegare al proprio notebook via USB. Deve essere posizionata sotto il monitor, permettendo di trasformare il semplice schermo del laptop in uno schermo touch screen tramite dei sensori di movimento all’avanguardia.

Come funziona il magnete touch screen

Ogni sensore di movimento di AirBar è dotato di due linee verticali che dovrebbero allinearsi ai bordi sinistro e destro dello schermo. Le dimensioni hanno la loro importanza, in quanto se si dovesse inserire un sensore AirBar su un display più piccolo o più grande, l’area interattiva del tocco risulterebbe sfalsata e non si otterrebbe una risposta accurata dal sistema. Momentaneamente sono disponibili tre diverse misure: 13.3 pollici, 14.0 pollici e 15.6 pollici.   Ottimo per chi non ha nessuna intenzione di rinunciare allo schermo grande, ma non ha ancora trovato un tablet che lo soddisfi in quanto a grandezza del monitor. La cosa incredibile di questa semplicissima barra magnetica è che non necessita di alcun software di installazione. Basterà posizionarla al fondo dello schermo tramite appunto i magneti e collegarla subito al proprio laptop con il cavo USB integrato. Sarà possibile trasformare il laptop in un touch screen, ovvero pizzicare il monitor, girare pagina, ingrandire e scorrere le immagini senza nessun riflesso e senza consumare la batteria, non solo con la punta delle dita, bensì con pennelli, pennini o i guanti capacitivi.

Prezzo e difetti AirBar

Ed ecco le brutte notizie: AirBar viene supportato solo da Windows: gli altri sistemi operativi come Chrome OS, Linux o Ubuntu NON sono raccomandati o supportati. Recentemente è stata lanciata la versione per Mac, supportato solo per display MacBook Air da 13,3 pollici. Però, c’è da dire che non è un oggetto introvabile, visto che su Amazon la versione per Windows viene venduta tra gli 81 Euro e i 92 Euro, mentre la versione per Mac è disponibile al costo di 85 Euro. Si consiglia, prima di procedere all’acquisto, di sincerarsi la compatibilità con il proprio sistema operativo contattando direttamente il venditore: alcuni infatti mettono in vendita barre compatibili solamente con il più recente Windows 10, visto che gli altri sono ormai considerati obsoleti.

Informazioni su Andrea Signorini
Amante di tutto ciò che è tecnologia, dal vintage alle invenzioni . Informo i lettori con news in tempo reale.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*